La cresta Est al pizzo Coca


04 nov 2007

Era da un po' di tempo che avevamo in mente di compiere questa bella ascensione orobica, sempre rinviata principalmente per la sua eccessiva lunghezza (se si fa tutto il giro in giornata sono circa 2100 metri di dislivello).
L'occasione giunge in questo ponte festivo di inizio Novembre: una partenza antelucana ancora sotto un cielo stellato è l'inizio di una gita veramente selvaggia ed interessante, in ambiente molto suggestivo. La neve caduta nelle scorse settimane dona infatti un tocco più alpinistico alla salita, mentre le vette orobiche, ormai chiuse nella solitudine dell'inverno alle porte, ci appaiono più selvagge ed impressionanti.
Il percorso è molto lungo, mentre le ore di sole sono poche: quando raggiungiamo la bocchetta del Camoscio al termine delle difficoltà alpinistiche è ormai sera, siamo colti da un tramonto eccezionale.
Ci fermiamo a contemplare lo spettacolo giusto il tempo per riposarci un attimo: ci attende una lunga discesa in val di Coca nuovamente al cospetto di un'incredibile stellata.


Bellezza:
Partecipanti:
Robi, David
Meteo:

Valbondione, rifugio Curò (1895 m.) (click per visualizzare la relazione)

Pizzo Coca - Cresta Est (3050 m) (click per visualizzare la relazione)

Valbondione, Rifugio Coca (1892 m.) (click per visualizzare la relazione)

Cerca altre gite attinenti in Lombardia

Filtro sul tipo di attività:

Filtro sull'area geografica: